Sicurezza stradale

BMW in prima linea verso la guida autonoma

BMW in prima linea verso la guida autonoma

La mobilità personale, la guida autonoma e la loro applicazione industriale sono sul punto di un enorme balzo tecnologico. L’auto e le tecnologie che la fanno funzionare cambieranno di più nei prossimi 10 anni di quanto non siano evolute negli ultimi trenta anni. Il BMW Group si trova ben preparato per raccogliere questa sfida.

Nel corso degli ultimi anni, il BMW Group ha già dimostrato in diverse occasioni gli elementi base per una guida autonoma. Già nel 2006, una BMW Serie 3 percorreva il circuito di Hockenheim in maniera completamente autonoma, mentre nel 2011 prototipi automatizzati del BMW Group iniziavano ad effettuare
test su strada lungo l’autostrada A9 tra Monaco e Norimberga.

Dal 2014, prototipi più avanzati del BMW Group sono stati equipaggiati con una tecnologia basata su sensori ambientali a 360 gradi, sensori che davano ai prototipi la capacità di evitare incidenti.

Il 2014 fu anche l’anno in cui un prototipo automatizzato del BMW Group percorse per la prima volta la pista dello Speedway di Las Vegas, dimostrando che anche la guida al limite rientra nelle possibilità reali. Veicoli automatizzati sono ora in grado anche di parcheggiare da soli utilizzando semplici gesti (valet parking automatizzato).

La BMW Vision Next 100 è un veicolo avveniristico che racchiude tutte queste funzioni, aiutando allo stesso tempo i clienti a gestire la loro routine giornaliera.

Il BMW Group nel frattempo ha fatto un ulteriore passo avanti: come conseguenza della sua acquisizione di una partecipazione nella società HERE nel 2014 e delle sue collaborazioni con Intel, Mobileye (dal 2016) e altri partner, il BMW Group ha dato il benestare per lo sviluppo della BMW iNext per una produzione in serie.

Il BMW Group ed i suoi partner stanno lavorando insieme su standard, piattaforme ed un backend per il futuro della guida lasciando aperta la porta ad altre alleanze con nuovi partner.

Nel 2021 con l’arrivo sul mercato della BMW iNext, il BMW Group aprirà una nuova frontiera verso la guida autonoma e sostenibile.

Nessun commento

Lascia un commento