Inclusione sociale

Un sogno che corre lungo la «Route 22»

Andrea Devicenzi e Massimo Spagnoli sono partiti. Direzione: Capo Nord, e ritorno. Il loro è un viaggio straordinario, corre lungo una ideale «Route 22»: è così che hanno chiamato questo itinerario complesso – 17 Paesi, oltre 11mila km – da comporre man mano, componendo così anche le pagine di quello che diventerà un libro. La «Route 22» racconterà l’avventura di Andrea e Massimo, coach e atleta, accomunati dall’aver perso una gamba in seguito a un incidente stradale, in motocicletta, a 17 anni di distanza. Così da un destino comune nasce una sfida fuori dal comune; con il passare dei giorni si susseguiranno esperienze, emozioni, luoghi fantastici, risate, trekking, bici, fatica ma soprattutto cuore. È così che questo viaggio vuole dimostrare come si possano superare gli ostacoli, nonostante le difficoltà.

La rincorsa dei propri obiettivi implica fatica e dedizione, ma quando il traguardo sarà finalmente raggiunto, ogni sacrificio avrà la giusta ricompensa. Andrea e Massimo viaggeranno in bici, faranno trekking: incontreranno persone e raccoglieranno storie, le racconteranno. Attraverso l’Europa saranno spinti dal tifo di tutti noi – ma anche di 100 ambasciatori tra sportivi come la medaglia d’oro Bebe Vio, personaggi pubblici e politici – e dimostreranno come l’importanza di coltivare sempre i propri sogni assumerà un ruolo fondamentale durante il tragitto. La scelta di non programmare in modo definitivo le tappe di questo viaggio, nonostante la complessità di gestione di ogni singola tappa, è per i due atleti un modo di allargare a tutti la possibilità di fare la propria parte. Come? Dimostrando come l’interattività con gli utenti della Rete può diventare un valore aggiunto per i due protagonisti.

Bebe Vio con Route 22

Andrea e Massimo con la medaglia d’oro paralimpica Bebe Vio

Si può seguire la «Route 22» in diretta su social e blog (Instagram, Facebook, YouTube e su  https://ognisportoltre.it/associazione/route-22) e ci sarà la possibilità di interloquire con Andrea e Massimo in qualunque momento: mandando messaggi, dando consigli su posti da visitare lungo la «Route 22» o, semplicemente, esprimendo ogni curiosità in merito al viaggio.

Nessun commento

Lascia un commento