Inclusione sociale

Epyg 2017: lo sport, metafora della vita

Epyg 2017 - Fispes

Epyg 2017 al via. Gli European Para Youth Games sono in programma in Liguria fino al 15 ottobre. Gli Europei Giovanili Paralimpici (Epyg 2017), presentati a Palazzo Ducale e capaci fin da subito di raccogliere plauso e affetto dall’intera regione, possono aiutarci a cambiare la percezione della disabilità.

Epyg 2017 strizza l’occhio alla città con la cerimonia d’apertura alle ore 10.30 in piazza de Ferrari, mercoledì 11 a Genova. È il kick off ufficiale dei Giochi Europei Paralimpici Giovanili. Al saluto delle delegazioni, riunite nel quartier generale del Tower Airport, si uniscono anche i campioni liguri Vittorio Podestà e Francesco Bocciardo. Medaglie d’oro a Rio 2016. La rappresentativa più numerosa è quella azzurra. Con 49 atleti a rappresentare con orgoglio il movimento paralimpico italiano. Tra loro, il più giovane atleta degli Epyg: Matteo Parenzan, 10 anni paratleta del tennistavolo.

Epyg 2017 attiva 8 sport e oltre 600 atleti per 26 nazioni in gara. Ragazzi straordinari impegnati in un evento che non è solo sport. È anche una sfida alla società civile: ci sono infatti “paralimpiadi” quotidiane che ogni disabile deve affrontare.

BMW Italia è partner della Fispes – Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali – con l’obiettivo di portare una rappresentativa italiana ai prossimi giochi Paralimpici di Tokyo 2020. È tra le attività di inclusione sociale in cui crede. Per questo è anche sponsor tecnico degli European Para Youth Games (Epyg).

BMW Italia fornisce infatti all’organizzatore una flotta di 16 vetture elettriche e diesel Euro 6 per la mobilità sostenibile di atleti e federazioni nella città di Genova.

“La partnership tra BMW Italia e Fispes ha già dato ottimi risultati. In soli 18 mesi, da quando cioè abbiamo lanciato il progetto, il numero di atleti iscritti è passato da zero a oltre 100 in tutta Italia” – ha dichiarato Roberto Olivi, Direttore Relazioni Istituzionali e Comunicazione di BMW Italia.

Epyg 2017 guarda anche al prossimo appuntamento giapponese. I Giochi Europei Paralimpici Giovanili in Liguria sono infatti il luogo scelto dal referente tecnico della nazionale, Liliana Pucci, per finalizzare la selezione degli atleti che comporranno la squadra azzurra. Obiettivo: qualificazioni Tokyo 2020.

Nessun commento

Lascia un commento