Sustainability

DriveNow, il car-sharing BMW e Sixt ha 1.000.000 di iscritti

DriveNow

DriveNow, joint venture del gruppo BMW e Sixt SE per il car-sharing, ha superato quota 1.000.000 (un milione!) di clienti. Un risultato importante che dimostra come nelle metropoli sta cambiando la mobilità. La crescente importanza del car-sharing in Europa ne è l’ulteriore dimostrazione. Basti pensare che solo a Milano, DriveNow schiera 500 auto fra BMW, Bmw i e MINI e vanta 85mila iscritti. E la richiesta non accenna a diminuire. L’intera area di attività di tutte le 13 città DriveNow copre 1.095 chilometri quadrati. Approssimativamente una zona paragonabile per dimensioni a Hong Kong.

La popolarità del servizio si può leggere anche col crescente numero di viaggi per veicolo. Ogni modello BMW e MINI DriveNow viene utilizzato in media fino a 23 volte al giorno. La serie BMW 1 è il veicolo maggiormente utilizzato, forte dei suoi oltre sei milioni di noleggi.

DriveNow risulta più smart di altri noleggi grazie anche alla costante implementazione della tecnologica. L’interfaccia uomo-macchina, la app, è sempre aggiornata per offrire il miglior servizio possibile. Le operazioni devono essere veloci, l’utilizzo immediato e intuitivo. Infatti per prenotare una vettura della flotta DriveNow, aprire lo sportello e partire ora servono solo pochi secondi. Con lo smartphone, attivate le notifiche push, a 150 metri dal veicolo prenotato la app avviserà il cliente che è possibile sbloccare le portiere. È inoltre possibile condividere con il navigatore la destinazione, direttamente dal telefono.

DriveNow offre anche la possibilità di prenotare pacchetti orari, formule weekend, distinguere fra noleggio privato o aziendale. Inoltre circa 330.000 clienti nel mondo, cioè un terzo del portfolio complessivo, hanno già sperimentato la mobilità elettrica proprio tramite la gamma DriveNow. A oggi sono 970 le BMW i3s a disposizione. E i circa 2 milioni di viaggi elettrici hanno salvato più di 2.500 tonnellate di CO2. Sono gli uomini a preferire la BMW i3, con quasi l’83% delle prenotazioni. Mentre la MINI cabriolet è la più popolare tra e signore, con un tasso del 24%.

Nessun commento

Lascia un commento