Inclusione sociale

Zanardi sesto in gara 1 al Mugello

Zanardi sesto in gara 1 al Mugello

Nonostante non corresse in macchina da oltre un anno per concentrarsi sul para-ciclismo e che il Mugello segni il suo debutto sulla BMW M6 GT3, Zanardi è stato veloce fin dal principio.

Dopo aver fatto registrare il 3° tempo nella prima sessione di prove libere di venerdì, Alex ha ottenuto l’ottavo tempo in qualifica per la gara di ieri e la terza posizione in griglia per la gara di oggi.

Gara 1 si è svolta sulla durata di oltre 48 minuti, compreso un pit-stop obbligatorio. In particolare, le fasi finali sono state alquanto concitate, ma Zanardi ha messo a frutto tutta la sua esperienza portando la sua BMW M6 GT3 al sesto posto sotto la bandiera a scacchi.

“È una sensazione incredibile essere di nuovo al volante – e correre con questa bellissima BMW M6 GT3”, ha detto Zanardi. “La macchina è fantastica. Ha un motore molto potente; va come un razzo sul rettilineo ed è agile come la BMW Z4 GT3 che conosco bene. Non corro da oltre un anno, ma non ho avuto difficoltà ad andare forte. La mia prima gara con la BMW M6 GT3 è stata molto competitiva. Finire in sesta posizione è sicuramente un ottimo risultato. Devo ammettere che nelle fasi iniziali della gara non mi sono sentito a mio agio come speravo. Probabilmente non abbiamo azzeccato la pressione degli pneumatici di destra. Ma verso la fine ero una delle auto più veloci là fuori. Questo è molto incoraggiante e sono sicuro che possiamo fare ancora meglio del 6° posto. Questo è il piano per oggi, quando inizierò dalla terza posizione in griglia”.

La partecipazione di Zanardi nel finale del Campionato Italiano GT sarà l’occasione per festeggiare un triplice anniversario: il prossimo fine settimana, il 23 ottobre, il pilota ufficiale BMW festeggerà il suo 50° compleanno, BMW Italia festeggia il suo 50° anniversario quest’anno e il centenario di BMW.

La macchina dispone di una livrea speciale, in onore di questi anniversari e delle medaglie d’oro e d’argento vinte da Zanardi a Rio de Janeiro lo scorso settembre.

Nessun commento

    Lascia un commento

    *

    code