Inclusione sociale

BMW Italia partner di Palazzo Strozzi

BMW Italia partner di Palazzo Strozzi

BMW Italia è diventata partner di Associazione Partners Palazzo Strozzi (APPS) in occasione dell’Urban Mobility Symposium che si è svolto a Firenze dal 17 al 18 novembre.

“Ci piaceva – ha dichiarato Sergio Solero, Presidente e AD di BMW Italia – essere nel cuore della città e parlare di design e di mobilità sostenibile in un luogo iconico. Palazzo Strozzi è uno dei luoghi di cultura di Firenze, con grande tradizione, ma con un occhio attento al futuro. Il BMW Group quest’anno celebra il centenario, ma lo fa guardando ai prossimi 100 anni. La nostra filosofia è “NEXT100“, appunto. Per questo abbiamo incontrato l’Associazione Partners Palazzo Strozzi e insieme abbiamo creato un percorso che conducesse i media alla scoperta della città, della nostra visione della mobilità del futuro e a riflettere sui temi del design di domani. Ma non ci siamo fermati qui. Abbiamo avviato con loro una collaborazione fondata sui temi della responsabilità sociale d’impresa, uno degli asset della nostra strategia”.

“Sono onorato, sia personalmente che come Presidente dell’Associazione Partners Palazzo Strozzi, di accogliere tra le nostre fila un brand come BMW. Un portatore di valori straordinari e di una visione moderna ed innovativa che garantirà ulteriore prestigio a Firenze, all’arte ed alla cultura. La nostra collaborazione non si fermerà al singolo evento – di elevatissimo standing – ma continuerà nel tempo e dimostrerà come un’alleanza illuminata tra una marca internazionale ed un’associazione come la nostra – che da dieci anni sostiene Palazzo Strozzi e non solo – possa costituire un vero esempio di coerenza, di concretezza e di sensibilità a vantaggio di target diversi e di una progettualità comune che guarda solo avanti” – ha sottolineato Leonardo Ferragamo.

Il progetto BMW Italia con Palazzo Strozzi
La Fondazione Palazzo Strozzi, nel periodo tra novembre 2016 e luglio 2017, ha avviato un programma di attività educative dedicate al rapporto tra arte e accessibilità, e nello specifico una serie di visite, workshop, convegni ed eventi creati per target di pubblici speciali come, e non solo, persone affette da Alzheimer, ragazzi autistici, persone con disabilità fisiche e cognitive di diverso tipo.

BMW Italia ha immediatamente offerto la propria disponibilità a sostegno del progetto che incarna perfettamente i valori di responsabilità sociale d’impresa dell’azienda con particolare riferimento al tema dell’inclusione sociale che vede BMW Italia attiva con iniziative come la Scuola di Sci di Salice d’Ulzio, il Dynamo Camp, San Patrignano e il programma BocciaRio sviluppato con la Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali (FISPES).

Nessun commento

    Lascia un commento

    *

    code