Inclusione sociale

Gli Assoluti di boccia Paralimpica

Gli Assoluti di boccia Paralimpica

Sono i padroni di casa dell’Orange Bowl a laurearsi campioni d’Italia alla prima edizione degli Assoluti di Boccia paralimpica. Il progetto boccia paralimpica è nato nel 2016 grazie alla collaborazione con BMW Italia.

A Maserà di Padova la società veneta agguanta il titolo tricolore a squadre battendo in finale i favoriti del Superhabily di Milano. Il risultato di 7-2 arriva a sorpresa dopo che nei turni preliminari di sabato 10 dicembre il club lombardo aveva vinto tutti i confronti con gli avversari. Terzo posto per la Sportento (Torino) che domina 10-0 la Lupus 2014 (Lecce).

Per la specialità a coppie BC3, aperta a combinazioni miste tra squadre, Carlotta Visconti (Sportento) e Gaia Recchia (Superhabily) si guadagnano la medaglia d’oro degli Assoluti di boccia contro il binomio del team torinese Roberto Regina – Cristina D’ambrogio per 4-2. Il bronzo va a Maurizio Zecchino (Orange Bowl) – Mirco Garavaglia (Superhabily) che ha la meglio sulla coppia della Saspo Cagliari, Francesco Frau – Paolo Antonino Puddu (4-2).

L’evento degli Assoluti di boccia, che si è avvalso della collaborazione dei tecnici spagnoli Inmaculada Penalver Gomez e Merce Aragones Aldoma, è stata la prima occasione utile per impiegare in gara alcuni dei giudici che hanno partecipato al recente corso di formazione organizzato dalla FISPES. Ai Campionati Assoluti di boccia era presente la referente tecnica della Nazionale italiana Liliana Pucci Aranda

La FISPES, Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali, nata nel 2010, è una Federazione Sportiva Paralimpica riconosciuta dal Comitato Italiano Paralimpico e presieduta dal Presidente Sandrino Porru, che si occupa di proseguire e perseguire, senza scopo di lucro, le finalità sportive di livello promozionale ed agonistico, allora promosse dallo stesso Ente ed ora delegate, nelle forme ed alle condizioni che garantiscano sempre il rispetto della dignità della persona in condizione di disabilità, anche nella sua partecipazione all’attività sportiva.

È di competenza della FISPES il coordinamento delle seguenti attività sportive:

Atletica Leggera, praticabile da soggetti deambulanti o non, di tutte le disabilità fisiche e sensoriali.

Tiro a Segno, praticabile da soggetti deambulanti o non, di tutte le disabilità fisiche.

Rugby in Carrozzina, praticabile da soggetti non deambulanti con lesioni equiparabili alla tetraplegia.

Calcio per disabili fisici, praticabile da soggetti deambulanti affetti da cerebrolesioni lievi.

Boccia, praticabile da soggetti deambulanti o non, affetti da cerebrolesioni gravi.

Nessun commento

    Lascia un commento

    *

    code