Inclusione sociale

BMW partner del primo Master in Terapia Ricreativa ideato da Dynamo Camp e Ospedale San Raffaele di Milano

BMW partner del primo Master in terapia ricreativa ideato da Dynamo Camp e Ospedale San Raffaele di Milano

Prenderà il via il 28 marzo il Master di I livello in Terapia Ricreativa, nato da una stretta collaborazione tra l’Università Vita-Salute San Raffaele, Dynamo Camp Onlus e Dynamo Academy, finalizzato alla formazione teorica e pratica di operatori delle professioni sanitarie che realizzano percorsi di Terapia Ricreativa che lavorino per migliorare la funzionalità motoria, sociale e cognitiva del paziente preso in carico. Sarà possibile iscriversi al corso fino al 19 febbraio.

BMW Italia, attraverso il progetto SpecialMente, sarà uno dei partner di questa nuova iniziativa che si inserisce nel progetto di inclusione sociale che da anni la filiale italiana di BMW AG supporta collaborando con Dynamo Camp.
 
Il master, primo e unico nel suo genere in Italia, intende fornire le competenze mediche e psicologiche utili per applicare al meglio la Terapia Ricreativa a beneficio dei pazienti, per preparare professionisti che sappiano assistere i malati cronici, dalla pediatria alla geriatria, nello sviluppo e/o recupero delle abilità necessarie per una qualità della vita soddisfacente, in relazione alle esigenze della comunità e dei singoli individui.

“Siamo molto contenti – ha dichiarato Sergio Solero, Presidente e Amministratore Delegato di BMW Italia S.p.A – di questo nuovo capitolo della storia di SpecialMente, nato da un’idea di Dynamo Camp e Università Vita e Salute San Raffaele. Il mondo dell’inclusione sociale, grazie a questo master, si arricchirà di nuove figure professionali capaci di aiutare questi ragazzi e le loro famiglie a vivere i momenti di difficoltà in modo diverso, consapevoli di avere sempre qualcuno accanto capace di sostenerli nel loro percorso di vita. Il nostro brand ambassador Alessandro Zanardi dice sempre che i limiti veri sono quelli che ci poniamo da soli e non quelli che le avversità della vita ci propongono. Noi ci auguriamo che attraverso iniziative come questo master, ci possano essere sempre più persone in grado di andare oltre i limiti e di continuare a sognare anche laddove i sogni sembrano impossibili”
 
Il percorso, rivolto a figure professionali sanitarie come fisioterapisti, terapisti della riabilitazione, infermieri, psicologi e educatori, integra l’acquisizione, dai professori UniSR, di conoscenze mediche e psicologiche, di tecniche riabilitative motorie e psicologiche con l’insegnamento di Terapia Ricreativa da parte di professori statunitensi.
 
Alla formazione interdisciplinare si aggiungeranno 600 ore di tirocinio presso la realtà nazionale che declina la Terapia Ricreativa in modalità strutturata, ovvero Dynamo Camp Onlus.
 
Tutte le info su: http://www.unisr.it/medicina-chirurgia/master-i-livello-in-terapia-ricreativa/#obiettivi-corso

Nessun commento

Lascia un commento