Senza categoria Sustainability

Con ChargeNow si può caricare la propria auto in 2.800 punti in Italia

Con ChargeNow si può caricare la propria auto in 2.800 punti in Italia

A partire dal 1° Marzo 2019 viene reso disponibile in Italia ChargeNow, il servizio dedicato alle vetture elettrificate, per la ricerca e l’utilizzo delle stazioni di ricarica pubbliche.

Iscrivendosi al servizio, con l’utilizzo di una sola app/card si avrà a disposizione un unico interlocutore e sarà necessaria una sola utenza per interfacciarsi con i principali operatori, potendo disporre del più ampio network di ricarica a livello globale.

ChargeNow consente l’utilizzo di oltre 150.000 punti di ricarica in 29 Paesi a livello mondiale e garantisce una copertura a livello europeo dell’80% delle oltre 100.000 stazioni esistenti.

Per quanto riguarda il territorio italiano, sono circa 2.800 (di cui 104 a ricarica rapida) le stazioni in cui è possibile ricaricare la propria vettura (l’85% delle colonnine disponibili).

Il numero di punti di ricarica disponibili per gli utilizzatori di ChargeNow è in costante aumento, rendendo la rete sempre più capillare, estesa ed accessibile. Fanno già parte del network accessibile grazie a ChargeNow i punti di ricarica di Enel, Repower, Alperia, Duferco, EVA+, EMOBITALY, Route220.

La card per accedere al servizio ChargeNow si può richiedere presso le Concessionarie del BMW Group o registrandosi sul sito https://chargenow.com/web/chargenow-it o tramite l’app.

Con l’app ChargeNow è possibile cercare la stazione di ricarica più vicina o adatta alle proprie esigenze – dove accedere per caricare la propria auto tramite RFID card – e di gestire la fatturazione delle proprie ricariche in maniera digitale.

Una volta ricevuta ed attivata la carta tramite il sito https://chargenow.com/web/chargenow-it, il Cliente potrà ricaricare la propria auto, in Italia e in Europa, presso i provider di energia della rete ChargeNow.

Sono disponibili due tariffe: “ChargeNow Flex” che prevede la fatturazione sulla base dei costi di ricarica di ogni singolo provider delle stazioni e “ChargeNow Active” che prevede un costo fisso mensile di 2,95€/mese e un costo per la ricarica diverso a seconda che si utilizzi una colonnina in corrente alternata o in corrente continua, indipendentemente dal fornitore.

ChargeNow è una delle cinque joint venture tramite cui BMW Group e Daimler AG stanno unendo i loro servizi di mobilità per creare un nuovo attore globale per la mobilità urbana sostenibile dei clienti.

Le due società stanno investendo oltre 1 miliardo di euro in totale per sviluppare e integrare ulteriormente le loro offerte di car-sharing, ride-hailing, parking, ricarica e trasporto multimodale. ChargeNow è un servizio di Digital Charging Solutions GmbH (DCS) e la sua rete di ricarica completa contribuisce in modo determinante alla guida a zero emissioni.

ChargeNow rende i punti di ricarica pubblici facili e veloci da individuare, utilizzare e pagare, sia nel Paese di riferimento che all’estero. I clienti beneficiano dell’accesso transfrontaliero a una delle reti di ricarica più grandi e con la più rapida crescita al mondo, con oltre 250operatori di punti di ricarica (CPO) fino ad oggi.

Il BMW Group, da sempre attento alle tematiche di sostenibilità ambientale, è stato tra i pionieri della mobilità elettrica con il lancio nel 2013 della prima vettura a trazione completamente elettrica del gruppo, la BMW i3, e gioca un ruolo di leadership a livello globale della mobilità elettrificata, con oltre 140.000 vetture consegnate nel 2018 e una quota di mercato del 9% a livello globale.

Anche in Italia il BMW Group conferma il suo ruolo guida: i modelli elettrificati a marchio BMW i, BMW e MINI immatricolati nel 2018 sono stati 2.359, quasi il doppio dell’anno precedente, sufficienti a dare al BMW Group una quota del 25% del mercato elettrificato del nostro Paese.

Nessun commento

Lascia un commento