Sustainability

BMW Group verso un milione di veicoli elettrificati nel 2021

BMW Group verso un milione di veicoli elettrificati nel 2021

Il BMW Group sta espandendo in modo significativo la sua gamma di prodotti per la mobilità elettrica.

Entro il 2023, la società avrà 25 modelli elettrificati sulle strade – più della metà dei quali sarà completamente elettrica.

La chiave dell’implementazione sono architetture di veicoli altamente flessibili e un sistema di produzione altrettanto agile che consenta di fabbricare un modello come versione completamente elettrica, ibrida plug-in o con motore a combustione per soddisfare idealmente la domanda in ogni segmento di mercato rilevante.

Entro il 2021, la domanda di veicoli elettrificati dovrebbe raddoppiare rispetto al 2019.

Il BMW Group prevede quindi una forte curva di crescita fino al 2025, con un aumento delle vendite di veicoli elettrificati in media di oltre il 30% annuo.

Come pioniere della mobilità elettrica, il BMW Group è già un fornitore leader di veicoli elettrificati.

Entro la fine del 2021, la società mira ad avere più di un milione di vetture completamente elettriche o ibride plug-in sulle strade di tutto il mondo.

A quel punto, il BMW Group offrirà cinque veicoli di serie completamente elettrici.

Accanto alla BMW i3, la cui domanda è cresciuta di circa il 20% quest’anno, a novembre inizierà anche la produzione della MINI * Full Electric nello stabilimento di Oxford (Regno Unito).

Nel frattempo, più di 78.000 clienti hanno espresso un forte interesse per la MINI Full Electric.

Nel 2020, inizierà la produzione della BMW iX3 completamente elettrica nello stabilimento di Shenyang (Cina), seguita nel 2021 dalla BMW iNEXT, che sarà prodotta nello stabilimento di Dingolfing (Germania).

Anche la BMW i4 entrerà in produzione nello stabilimento di Monaco lo stesso anno.

Nel preparare la strada per il futuro della mobilità, nei nove mesi 2019 è stato nuovamente richiesto un sostanziale livello di investimenti iniziali.

Le spese di ricerca e sviluppo In questo arco di tempo sono state pari a 4.247 milioni di euro, in aumento del 9,4% rispetto all’anno precedente (3.881 milioni di euro).

Nessun commento

Lascia un commento