Culture

Dubino – il sentiero di Bonatti. Diciannovesimo racconto scritto da Giorgio Terruzzi per il progetto “Prendi la Targa” in collaborazione con BMW e iFoodies

Dubino – il sentiero di Bonatti

La penultima tappa del viaggio è Dubino (SO) e il protagonista è Walter Bonatti. Il diciannovesimo racconto del progetto “Prendi la targa, venti tappe italiane per fare memoria”, realizzato dal giornalista e scrittore Giorgio Terruzzi grazie alla partnership di BMW Italia con iFoodies, si svolge nel territorio a cavallo tra la Valtellina e la Valchiavenna. La pubblicazione delle venti storie raccontate dalla inconfondibile voce di Terruzzi è prevista con cadenza settimanale. Tutte le storie sono raggiungibili dal canale Instagram di BMW Italia, su www.bmw.it/prendilatarga, su www.specialmente.bmw.it e su www.ifoodies.it.

«Gli hanno intitolato un sentiero. Parte dietro la casa, il suo rifugio, da Monastero, che è la parte alta di Dubino. Il ramo di Lecco del lago è appena nascosto a ovest, la piana verde pare una rampa di lancio poco sotto. Valtellina al debutto come una culla ampia, da abbrivio. Le ultime montagne di Walter Bonatti sono simili e vicinissime alle prime. Grigna, allora, messa in conto da Monza, dove era cresciuto dormendo sul balcone per imparare il freddo.

Avventura evocata presto. “L’uomo deve sognare per salvarsi”. Lo disse quando i suoi sogni erano doni offerti a ciascuno di noi. Deve averlo pensato da ragazzino, una ribellione carica di aria e vento per lasciar perdere la fabbrica, una vita costretta da cittadino.»

Pubblichiamo come di consueto l’inizio del racconto ambientato a Dubino (SO) e dedicato a Walter Bonatti, inserito nel progetto “Prendi la targa”, che è possibile ascoltare interamente, letto dalla voce di Giorgio Terruzzi, qui:

 

La pubblicazione dell’ultimo contenuto editoriale avverrà il martedì della prossima settimana.

Nessun commento

Lascia un commento