Culture

BMW Italia chiude le celebrazioni dei 50 anni di attività culturali del BMW Group con la Prima del Teatro alla Scala del 7 dicembre

La filiale italiana della Casa di Monaco al Teatro alla Scala di Milano in occasione dell’apertura della stagione con il Macbeth diretto dal Maestro Chailly

BMW Italia chiude simbolicamente l’anno di celebrazioni dei 50 anni di attività culturali del BMW Group con l’apertura del Teatro alla Scala di Milano. Quest’anno ad inaugurare la nuova stagione sarà Macbeth, diretto dal Maestro Riccardo Chailly con la regia di Davide Livermore.

Nel 1971, esattamente 50 anni fa, iniziava l’impegno culturale del BMW Group, commissionando tre dipinti a Gerhard Richter. Da allora, il BMW Group ha lanciato centinaia di iniziative culturali nel campo dell’arte moderna e contemporanea, della musica, dell’architettura e del design.

BMW Italia ricopre da sempre un ruolo di primo piano nel panorama culturale del BMW Group con partnership prestigiose ed iniziative di altissimo profilo. La filiale italiana della Casa di Monaco è partner del Teatro alla Scala dal 2002 in qualità di «Fornitore Ufficiale». Dal 2016, in occasione del centenario del BMW Group, la filiale italiana è diventata «Fondatore Sostenitore» del Teatro alla Scala di Milano.

Tante le iniziative realizzate congiuntamente nel corso degli anni, ad esempio per il lancio di nuovi prodotti, come le ultime tre generazioni della BMW Serie 7 e nel 2013 della BMW i3, la prima vettura elettrica del BMW Group.

Un approccio olistico alla cultura all’interno del progetto BMW SpecialMente

La promozione di attività culturali è uno dei pilastri di BMW Italia che attraverso SpecialMente, il programma integrato di responsabilità sociale d’impresa, ha saputo trasformare il proprio impegno nella sostenibilità in creazione di valore a lungo termine per tutti gli stakeholder.

Nel corso degli oltre 50 anni di presenza sul mercato italiano, BMW Italia è stata al fianco di moltissime istituzioni come il Teatro alla Scala, il FAI, la Triennale di Milano, il MAXXI di Roma, il Teatro dell’Opera, la Fondazione Prada, la Quadriennale d’arte, il MIA Fair, il Festival Internazionale del cinema di Roma e molto altro ancora.

Anche in uno scenario macroeconomico difficile a causa della pandemia che ha colpito il mondo a partire da inizio 2020, la filiale italiana ha rinnovato il suo impegno e i progetti precedentemente avviati.

Maggiori informazioni e dettagli sulle attività di CSR di BMW Italia sono consultabili al link www.specialmente.bmw.it

 

Nessun commento

    Lascia un commento

    *

    code