Inclusione sociale

In occasione della giornata internazionale delle persone con disabilità, SpecialMente racconta il suo impegno con un video

n occasione della giornata internazionale delle persone con disabilità, SpecialMente racconta il suo impegno con un video

Dal 2003 BMW Italia è attiva con programmi dedicati nel mondo della disabilità: dalla Scuola di SciAbile a Dynamo Camp, da Diversamente Disabili a Obiettivo 3, dalla boccia Paralimpica al mondo dell’autismo.

Un racconto di un minuto e mezzo rende omaggio alla giornata del 3 dicembre e ai risultati ottenuti dall’azienda nel sociale.

BMW Italia ha deciso di celebrare la giornata internazionale delle persone con disabilità con un filmato che raccoglie le immagini delle attività realizzate e i volti dei tanti partecipanti incontrati in questi anni. Le immagini raccontano l’impegno quasi ventennale nel mondo della responsabilità sociale d’impresa con particolare attenzione alla disabilità e all’inclusione sociale.

Durante la pandemia Covid-19, l’isolamento, la disconnessione, le routine interrotte e la diminuzione dei servizi hanno avuto un grande impatto sulla vita e sul benessere mentale delle persone con disabilità in tutto il mondo. Diffondere la consapevolezza della disabilità è fondamentale anche mentre il mondo è impegnato nella lotta contro il virus.

BMW Italia ha scelto di continuare a supportare i progetti in cui ha creduto in questi anni, anche in un anno difficile come è stato il 2020.

Il filmato di SpecialMente realizzato con la Scuola Holden

Il filmato, realizzato dalla Scuola Holden utilizzando materiale di archivio delle attività di SpecialMente e dei sui partner, racconta in circa un minuto e mezzo la strategia dell’azienda e i risultati prodotti.

Il mondo di SpecialMente dedicato alla disabilità

SpecialMente dal 2003 ha tra i suoi pilastri l’attenzione al mondo della disabilità e programmi dedicati:

  • La relazione con Dynamo Camp attraverso il supporto alle sessioni dei ragazzi con malattie neurodegenerative e alla loro famiglie al Camp in Toscana e al Master in Terapia Ricreativa presso l’Università Vita Salute dell’Ospedale San Raffaele.
  • SciAbile che dal 2003 ha erogato oltre 13.000 ore di lezione di sci, in modo gratuito, a circa 1.400 allievi con disabilità grazie alla collaborazione con la Scuola di Sci Sauze d’Oulx Project di Sauze d’Oulx (TO).
  • ll progetto della Boccia Paralimpica grazie al quale si è creato dal nulla un movimento che oggi conta più di 200 atleti e che sta facendo enormi progressi per cercare di portare la nostra nazionale a Tokyo 2021 per la prima volta nella storia del nostro Paese.
  • I corsi di guida sicura della BMW Driving Experience che, in maniera autenticamente inclusiva, permettono la partecipazione alle persone con disabilità – su vetture specificamente equipaggiate – al programma standard di formazione in aula e in pista.
  • La collaborazione al progetto Diversamente Disabili di Emiliano Malagoli che ha rimesso in moto tantissimi motociclisti amputati o ha fatto vivere l’esperienza di girare in pista a ragazzi con differenti disabilità.
  • Il sostegno all’associazione sportiva Obiettivo 3, fondata da Alex Zanardi, che ha lo scopo di coinvolgere atleti disabili per avviarli alla pratica sportiva.
  • Il progetto del film “Se ti abbraccio non aver paura”, di Niccolò Maria Pagani, che racconta il viaggio di Andrea e Franco Antonello sulle orme di Marrakech Express, lanciato nella giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo.

“Oggi è una giornata speciale per la disabilità. Abbiamo fatto un pezzo di strada insieme, ma molto resta da fare. SpecialMente ora.”

Nessun commento

Lascia un commento