Sustainability

BMW Group acquisisce la quota Sixt in DriveNow

Con l’acquisizione della quota di Sixt SE in DriveNow, il BMW Group continua il suo sviluppo sistematico come società di mobilità incentrata sul cliente.

La firma di oggi è soggetta all’approvazione delle autorità antitrust. Con questa mossa, il principale fornitore mondiale di mobilità premium offre ai clienti soluzioni di mobilità efficienti e sostenibili da un’unica fonte.

Il settore in rapida espansione dei servizi di mobilità è uno dei capisaldi della strategia aziendale del Gruppo BMW NUMBER ONE> NEXT, come dimostra il BMW Group che amplia la sua offerta nei settori della mobilità on demand (DriveNow e ReachNow), parcheggio (ParkNow) e ricarica (ChargeNow) in modo sostenibile.

L’acquisizione delle azioni Sixt è quindi il prossimo passo logico in questa strategia, in seguito all’acquisizione di Parkmobile LLC all’inizio di gennaio di quest’anno, una mossa che ha reso il BMW Group il principale fornitore mondiale di soluzioni di parcheggio digitale.

“Il nostro obiettivo – ha dichiarato Peter Schwarzenbauer, membro del board di BMW AG –  di conquistare 100 milioni di clienti per i nostri servizi di mobilità premium entro il 2025. Con DriveNow come sussidiaria interamente controllata, abbiamo tutte le opzioni per lo sviluppo strategico continuo dei nostri servizi nelle nostre mani. La nostra esperienza con i servizi di mobilità supporta lo sviluppo di future flotte autonome, elettrificate e connesse “, ha continuato Schwarzenbauer.

Indipendentemente dall’acquisizione della partecipazione Sixt in DriveNow, il BMW Group e Sixt continueranno la loro partnership di lunga data con la consegna di veicoli BMW e MINI per la flotta Sixt.

DriveNow è stata fondata nel 2011 come joint venture premium per il car-sharing tra il BMW Group e Sixt SE. Il servizio è già utilizzato da oltre un milione di clienti in 13 città europee. La flotta comprende oltre 6.000 veicoli di marca BMW e MINI in tutta Europa. La BMW i3 elettrica è disponibile anche per gli utenti in tutte le località DriveNow.

“Nel 2017 i nostri clienti hanno percorso oltre otto milioni di chilometri con la flotta elettrica DriveNow – che equivale a guidare in tutto il mondo più di 200 volte con l’energia elettrica. DriveNow non solo riduce il traffico e migliora la situazione dei parcheggi nelle aree urbane, ma sta anche sostenendo la svolta dell’elettromobilità “, ha dichiarato Sebastian Hofelich, Managing Director di DriveNow. “Non vediamo l’ora di lavorare con i nostri partner in franchising e città per continuare a plasmare attivamente la mobilità urbana in modo sostenibile”, ha aggiunto.

Il BMW Group cerca di migliorare la qualità della vita nelle aree urbane attraverso la sua offerta di mobilità. L’azienda lavora con vari partner e responsabili delle decisioni nelle città per contribuire a modellare la mobilità sostenibile del futuro.

Nessun commento

Lascia un commento