Inclusione sociale

Dynamo Camp: l’open day con BMW Italia

Volunteering Dynamo Camp

Cinquanta collaboratori di BMW, Alphabet e BMW Bank hanno supportato Dynamo Camp come  volontari, in occasione della 2° giornata annuale del programma di Corporate Volunteering.

Il 3 e 4 ottobre 50 collaboratori delle società del BMW Group Italia sono scesi in campo al fianco degli operatori del Dynamo Camp. Associazione Onlus ubicata a San Marcello Pistoiese che offre programmi di Terapia Ricreativa a giovani di età compresa tra i 7 e i 17. Insieme hanno contribuito alla preparazione dell’Open Day dell’8 ottobre.

Nell’Open Day il Dynamo Camp apre le porte ai suoi sostenitori. Possono vedere come sono state utilizzate le donazioni raccolte. Confrontarsi e conoscere in prima persona gli operatori. Oltre a vedere le attività e le strutture dedicate agli ospiti del Camp e “toccare con manoquesta fantastica realtà.

Marco Bergossi, Direttore HR di BMW Italia ha dichiarato: “BMW Italia ha iniziato il programma di Corporate Volunteer con il Dynamo Camp nel 2016. In due anni 200 collaboratori del Gruppo hanno dedicato una giornata del proprio lavoro, regolarmente retribuita dall’azienda, a supportare le attività del Camp. Il nostro impegno nell’ambito della corporate e social responsibility non si ferma al livello istituzionale dell’azienda come entità giuridica. Ma è invece un valore condiviso dal tessuto umano di cui è composta l’azienda. Sono molto contento che, ancora una volta, 50 ragazzi e ragazze abbiano voluto approfittare di questa opportunità per vivere in prima persona una esperienza umana indimenticabile e dare il loro contributo in prima persona”.

Roberto Olivi, Direttore Relazioni Istituzionali e Comunicazione ha aggiunto: “BMW Italia dal 2001 ha sviluppato una strategia strutturata di CSR. Per BMW Italia il focus è su tre aree: inclusione sociale, dialogo interculturale e sicurezza stradale. In queste aree BMW ha sviluppato progetti e iniziative. Come sapete, SpecialMente è il cappello istituzionale che le raccoglie tutte ed è diventato la nostra piattaforma di comunicazione, e la cooperazione con il Dynamo Camp, e il progetto di corporate volunteer, è la nostra più importante iniziativa nell’ambito della inclusione sociale. Come BMW Italia siamo estremamente orgogliosi di questa cooperazione e dei risultati, in soli tre anni le famiglie coinvolte nel programma di supporto ai ragazzi colpiti da malattie neurodegenerative è passato da 43 a 72 all’anno”.

Nessun commento

Lascia un commento